Cerca
  • Matteo Migliori

COVID-19 e liberi professionisti della salute

Aggiornato il: apr 18

Il coronavirus è una tragedia che sta affliggendo l'intera popolazione mondiale e non intendo parlarne da un punto di vista di salute. Divide però profondamente il mondo dei professionisti della salute, fra chi è chiamato a dare un suo contributo per contenere l'emergenza e chi invece ha un ruolo meno centrale in questo singolo momento storico.

Penso ad uno psicologo, un dietista, un dentista e tutte quelle professioni specialistiche che le persone in questo momento mettono in stand by.

Questo porta con sè ovviamente molti problemi economici e la risposta più comune che sento è "aspettiamo che si torni alla normalità".

Purtroppo cari amici, non si torna indietro ed è più probabile che troveremo una nuova normalità. Le persone si saranno rese conto che molte cose non erano indispensabili, che spostarsi così tanto come si è sempre fatto non è fondamentale, che internet può effettivamente aiutare e che in definitiva il mondo è davvero cambiato.

Ora proviamo invece a vedere, all'interno di questa crisi, che opportunità si possono presentare ed eventualmente come coglierle!


DIGITAL

Se prima storcevi il naso all'idea di creare un tuo ecosistema online, fatto di sito, social media e collaborazioni, ora avrai sentito che molti ti stanno passando davanti. Non temere, sei sempre in tempo, apri oggi i tuoi canali social e registra il tuo dominio per confermare la tua presenza on-line. Ma stai attento, gli Ordini Professionali hanno ancora delle leggi cui stare molto attenti e a volte investire qualche cosa nella consulenza di un esperto può aiutarti a non finire nei guai!


CONTENUTI

Avere un sito o una pagina social vuol dire innanzitutto creare dei contenuti che siano interessanti che le persone vogliano seguire. Che tipo di contenuti dovresti inserire? Sì, ovviamente te che parli delle tue specializzazioni o di come lavori per te potrà essere interessante, ma nel flusso di informazioni di ogni giorno in quale modo può catturare l'attenzione di chi passa? Studia attentamente la strategia dei contenuti da condividere: farà la differenza fra una cosa fatta perchè ce l'hanno tutti ad una che le persone vogliono seguire.

Vuoi un suggerimento? Conosci chi vuoi attrarre: fai un servizio per bambini? Puoi essere un pediatra, uno psicologo dell'età evolutiva o logopedista o educatore ad esempio. Potrebbe venirti in mente di dover creare contenuti per i bimbi, in realtà è meglio se ti indirizzi verso le mamme. Non solo, puoi creare contenuti che rafforzino la relazione mamma-bambino. Una selezione di giochi da fare in quarantena per aiutare tuo figlio a non sentire la costrizione: il tutto declinato secondo le esigenze speciali che può avere (di deambulazione, di linguaggio etc).


COSTI

Il famoso tasto dolente, ma se dobbiamo dirla tutta spesso è stato anche una scusa. Vuoi fare un sito? Wix ti permette di farlo gratuitamente. I Social (Facebook, Instagram, Linkedin) non costano se non per le sponsorizzazioni dei post. Creare un sito sebbene non costi soldi, richiede tempo per impostare i contenuti e il tempo per imparare come strutturare i contenuti stessi, tuttavia in questa condizione di quarantena di tempo ne abbiamo a iosa: quindi perchè non investirlo su noi stessi?

In fine la domanda che ti sprono a fare è un: quanto mi costa non digitalizzarmi?

Hai infatti due strade, scegliere se digitalizzarti o meno e davanti a noi il percorso ancora non sappiamo quanto sarà connotato da queste misure restrittive.



Il mio suggerimento? Avere una strategia per il tuo posizionamento


(Se vuoi approfondire il tema del posizionamento, troverai utile questo articolo https://www.comunicazionesanitariabologna.com/post/posizionamento-o-posiziona-mente)



Conoscere il terreno di scontro

A chi vuoi comunicare? Questo target dove lo trovi e in che misura (tot su Facebook, tot su Google, tot su YouTube)? Che contenuti cerca? Ci sono strumenti semplici come Google Trends (https://trends.google.it/trends/?geo=IT) che ti possono indicare quali sono le ricerche fatte di più. Riprendendo l'esempio di prima ad esempio quanti cercano "pediatra" e quanti cercano invece "giochi". La differenza è schiacciante e scrivere su internet che sei un pediatra o similarmente altri professionisti della salute dei bambini, ti pone in estremo svantaggio rispetto a essere un pediatra che ti parla di contenuti che le persone cercano, come i giochi.

In quanto professionista della salute dei bimbi il tuo contributo può essere importante, prova ad aiutare i genitori a trovare i giochi più adatti, soprattutto in questo momento di quarantena.



Questo è l'interesse di ricerca durante un anno e come vedi ultimamente si registra un picco nella ricerca dei giochi: ergo, una valida opzione se sei un professionista della salute dei bimbi, come ti dicevo prima è scrivere su "i migliori giochi in quarantena suggeriti dal pediatra".


Conoscere il tuo bersaglio

Questo può essere il tuo cliente finale o chi usufruisce del tuo servizio (Business To Consumer - B2C) ma anche i collaboratori e i partner (Business To Business - B2B) devono essere presi in considerazione. Sono i proprietari dei Centri Medici, le Associazioni e ogni HUB cui fai riferimento. Immagino ti sarà già capitato di sentirti dire da un Direttore Sanitario "ma tu quanti pazienti hai (da portare al mio Centro Medico)"? Domanda che può non risultarti simpatica ma alla quale sarà meglio avere una risposta pronta. Avere accesso ad una platea ampia di visibilità su sito e social qua diventa un valore reale per il nostro interlocutore: "non so quanti pazienti posso convogliare qui, ma 20 mila persone di questa città sapranno che ricevo nel tuo Centro.


Pianificare

Creare i contenuti non deve essere una improvvisazione costante, che si tratti di un blog, di un profilo Instargam, di una pagina Facebook o una serie di video per YouTube. In questo modo si può risparmiare molto tempo e avere una visione complessiva ancora prima del primo post. Inoltre può risparmarti un senso di smarrimento, decisamente tipico durante il viaggio, esattamente come tracciare il percorso su una mappa prima di iniziare il cammino verso il tuo posizionamento: per approfondire il tema posi


Ci sono moltissimi consigli e indicazioni sterili, utili ma che poco ci parlano del nostro caso specifico. Intendo i vari "metti due post al giorno, molte stories etc.": sono ovviamente indicazioni e può servire conoscere ed essere aggiornati sull'algoritmo ma come dice sempre Giorgio Taverniti (https://www.youtube.com/channel/UCjL9qnLkh-tLCNHlHA80vkw) esperto di SEO "quando hai dei dubbi su una piattaforma, ritorna al perchè è stata creata".

Condivisione di foto, condivisione di pensieri etc.


Consulenza strategica

Come ogni regnante, anche tu meriti di avere un tuo consigliere che ti aiuti a tracciare la strategia. Questo può essere uno dei pochi investimenti che ti permette di evitare molti passi falsi, fra questi:

  1. Problemi legali, che cosa posso dire e cosa no

  2. Auto-referenzialità e quindi avere contenuti che parlano di me e quindi l'offerta senza tenere adeguatamente in testa la domanda del mercato

  3. Efficacia: la strada che ho scelto è la migliore? Confrontiamoci con chi ne ha tracciate molte, conosce il terreno di sconto (mercato) e ha una buona conoscenza dei mezzi

  4. Misurazione: in gergo le ROI (Return On Investment) ovvero la misura del tasso di conversione: ad un investimento di un certo tipo quanto corrisponde?

Qual è il momento migliore per una riflessione di questo tipo? IERI. Ma anche oggi non è male!


Per una consulenza strategica e approfondire questi temi per la tua professione scrivimi e con un costo una tantum imposteremo la tua strategia personalizzata, efficace e sicura.


Immagini di: <a href="https://it.freepik.com/foto-vettori-gratuito/design">Design vettore creata da stories - it.freepik.com</a>


Se vuoi approfondire ti consiglio https://www.comunicazionesanitariabologna.com/post/cosa-aspettarmi-da-una-campagna-marketing


Buona lettura,

33 visualizzazioni
SIGN UP AND STAY UPDATED!
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco LinkedIn Icon

© 2023 by Arcadia Team